Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   
slide_uilbandiere

Tesseramento 

sample image Tutti i vantaggi del tesseramento UIL e le convenzioni
Scopri

Galleria Fotografica 

sample image La nostra galleria fotografica aggiornata in tempo reale
Guarda

Le domande ricorrenti 

sample image Leggi le definizioni dei termini più frequenti
Leggi

banner grigi 300x200px

In Primo Piano 

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

"Bonus mamma" di 800 euro. Le …

"Bonus mamma" di 800 euro. Le domande all'INPS dal 4 maggio

Da giovedì 4 maggio 2017 si può inoltrare domanda all'INPS per ottenere il premio alla nascita o "bonus mamma", di 800 euro una tantum, introdotto dalla legge di Bilancio e...

Read more

Temporanea incapacità lavorativa per mal…

Temporanea incapacità lavorativa per malattia: riduzione del periodo di prognosi

Con la circolare 79 del 2 maggio 2017, vengono forniti chiarimenti sull'obbligo di rettifica della prognosi in caso di variazioni rispetto al certificato in corso. Si ricorda che, in caso di...

Read more

Dichiarazione dei redditi: elenco dei do…

Dichiarazione dei redditi: elenco dei documenti necessari alla compilazione

Elenco documenti necessari alla compilazione: - Dichiarazione dei redditi anno precedente mod 730/2016 o mod. UNICO/2016, in assenza la CU 2016 redditi 2015. - Documento d'identità' valido - Codice fiscale o tesserino sanitario e...

Read more
Martedì, 12 Settembre 2017 08:34

Proietti, UIL: congelare l´innalzamento dell’età pensionabile

La UIL da tempo sostiene l´assoluta necessità di congelare ogni eventuale innalzamento dell'età pensionabile nel 2019, essendo l´Italia già maglia nera d'Europa nell'età di accesso alla pensione, perché non tutti i lavori hanno la stessa aspettativa di vita.

L´elaborazione dei parametri demografici che l´Istat deve produrre per la misurazione dell'eventuale incremento dell´aspettativa di vita per l´adeguamento dell´età pensionabile, previsto per il 2019, richiede il massimo dell'attenzione e della verifica in relazione alle informazioni e alle metodologie di rilevazione utilizzate.

L´andamento demografico degli ultimi anni, infatti, presenta dati contraddittori che non sempre hanno mostrato un aumento della vita media degli italiani. Nel 2015, ad esempio, la vita media si è ridotta a 82,3 anni dagli 82,6 dell'anno precedente.

L´Istat svolge un ruolo fondamentale e prezioso nel nostro Paese grazie alle elevate professionalità che esprime. Vogliamo ricordare una vicenda di qualche mese fa che consiglia, però, la massima prudenza nell'elaborare le previsioni.  Lo scorso 16 maggio, l'Istat presentò una stima di crescita del Pil nel primo trimestre del 2017 pari allo 0,2%, salvo poi, a distanza di 15 giorni, il 1° giugno, correggere il dato aumentandolo allo 0,4%. In quel caso si è verificato un errore del 100%. Ricordiamo questo episodio solamente per sottolineare la complessità e la delicatezza della valutazione dei dati su cui si costruiscono le stime che influenzano o costituiscono il presupposto di atti e scelte di governo a forte impatto sulla vita delle persone.

Roma, 11 settembre 2017

Letto 59 volte

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito fa uso dei cookies

per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Prosegui se sei d'accordo.

Approvo