Visualizza articoli per tag: ente bilaterale

A partire da lunedì 7 settembre fino al 31 dicembre 2020 i lavoratori impiegati nel terziario e nel turismo, settori particolarmente colpiti dall'emergenza Covid–19, possono richiedere un sostegno economico.

L'importo del bonus per i lavoratori è di 300 euro una tantum.

La UILTUCS di Alessandria è a disposizione di tutti gli iscritti al numero fisso 0131/287737 per la compilazione, la verifica e la spedizione delle domande.

Chi può richiedere il contributo economico EMERGENZA COVID – 19?

Possono compilare e inoltrare la domanda di richiesta bonus i lavoratori dei settori citati (le cui aziende applicano i contratti sottoscritti da UILTUCS - FILCAMS e FISASCAT con Confcommercio, Federalberghi, Faia e Fipe) che hanno accusato gravi conseguenze a seguito dell'emergenza sanitaria e che hanno usufruito di Assegno ordinario riconosciuto dal Fondo di Integrazione Salariale (FIS), della CIGO o CIG in Deroga connesse all'emergenza Covid -19 (periodo 23 febbraio – 31 dicembre 2020), di aver avuto esigenze di conciliazione vita privata-lavoro con richiesta di congedi parentali/sostegno alla genitorialità.

Richiedere il bonus è molto semplice, basta allegare alla comunicazione da inoltrare:

1) copia del documento d'identità in corso di validità 

2) busta paga risalente al periodo di cassintegrazione/FIS

3) compilare la domanda in allegato scegliendo solo il modulo del settore di riferimento (Turismo o Commercio, vedi nome file allegato) inviando tutto ai recapiti dell'Ente bilaterale di Alessandria con queste modalità:

-        via fax al numero unico degli Enti Bilaterali 0131 41387

-        via PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per i lavoratori dei turismo o via PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per i lavoratori del commercio (La pec del mittente dovrà essere corrispondente al nome del richiedente altrimenti l'invio deve avvenire tramite le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, UilTucs-Uil che invieranno la PEC per conto del richiedente)

-         Via e-mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (La mail del mittente dovrà essere corrispondente al nome del richiedente).

L'oggetto della mail deve essere: Richiesta contributi straordinari per emergenza COVID -19 - LAVORATORI

Pubblicato in Notizie: UILTuCS

A partire da lunedì 7 settembre fino al 31 dicembre 2020 i lavoratori impiegati nel terziario e nel turismo, settori particolarmente colpiti dall'emergenza Covid–19, possono richiedere un sostegno economico.

L'importo del bonus per i lavoratori è di 300 euro una tantum.

La UILTUCS di Alessandria è a disposizione di tutti gli iscritti al numero fisso 0131/287737 per la compilazione, la verifica e la spedizione delle domande.

Chi può richiedere il contributo economico EMERGENZA COVID – 19?

Possono compilare e inoltrare la domanda di richiesta bonus i lavoratori dei settori citati (le cui aziende applicano i contratti sottoscritti da UILTUCS - FILCAMS e FISASCAT con Confcommercio, Federalberghi, Faia e Fipe) che hanno accusato gravi conseguenze a seguito dell'emergenza sanitaria e che hanno usufruito di Assegno ordinario riconosciuto dal Fondo di Integrazione Salariale (FIS), della CIGO o CIG in Deroga connesse all'emergenza Covid -19 (periodo 23 febbraio – 31 dicembre 2020), di aver avuto esigenze di conciliazione vita privata-lavoro con richiesta di congedi parentali/sostegno alla genitorialità.

Richiedere il bonus è molto semplice, basta allegare alla comunicazione:

1) copia del documento d'identità in corso di validità

2) busta paga risalente al periodo di cassintegrazione/FIS

3) compilare la domanda in allegato, scegliendo solo il modulo del settore di riferimento (Turismo o Commercio) inviando tutto ai recapiti dell'ente bilaterale di Alessandria con queste modalità:

-        via fax al numero unico degli Enti Bilaterali 0131 41387

-        via PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per i lavoratori dei turismo (La pec del mittente dovrà essere corrispondente al nome del richiedente altrimenti l'invio deve avvenire tramite le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, UilTucs-Uil che invieranno la PEC per conto del richiedente) o via PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per i lavoratori del commercio

-         Via e-mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (La mail del mittente dovrà essere corrispondente al nome del richiedente).

L'oggetto della mail deve essere: Richiesta contributi straordinari per emergenza COVID -19 - LAVORATORI

Pubblicato in Notizie: UILTuCS

L'Ente Bilaterale del Piemonte nasce nel 1993 a seguito degli accordi interconfederali stipulati tra le Organizzazioni dell'artigianato (Confartigianato,Cna, Casa) e le Organizzazioni dei Sindacati dei Lavoratori (CGIL, CISL, UIL), concordando di articolare gli Enti Bilaterali a livello regionale. Il sistema della bilateralità artigiana ribadisce l'importanza del ruolo economico svolta dal settore artigiano e la conseguente necessità di salvaguardare l'occupazione e il patrimonio di professionalità del lavoro dipendente e imprenditoriale individuando soluzioni che comportano benefici tanto per i lavoratori dipendenti che per gli imprenditori artigiani.

L'E.B.A.P. ha una sede regionale a Torino e sedi provinciali, denominate E.B.A.P. di Bacino.

Le attività istituzionali si suddividono in :

Sostegno al reddito, che ha come missione principale la salvaguardia delle professionalità nelle imprese artigiane. Eroga prestazioni a favore dei lavoratori in caso di sospensioni o riduzioni dell'attività lavorativa ed in presenza di contratti di solidarietà e delle imprese a fronte di calamità naturali, a sostegno di investimenti per l'innovazione tecnologica. In ogni caso la durata e l'entità, per tutti gli eventi, sono stabilite dalle Parti regionali con l'istituzione di un apposito regolamento, secondo le norme concordate e nel limite delle disponibilità economiche.

Rappresentanza Sindacale, che ha lo scopo di gestire i contributi versati dalle imprese attraverso la mutualizzazione degli oneri sindacali, di promuovere le attività bilaterali di Bacino volte alla realizzazione di un nuovo modello di assistenza contrattuale, a beneficio dei lavoratori e delle imprese artigiane.

Sicurezza, che sostiene l'attività dei rappresentanti Territoriali per la Sicurezza dei Lavoratori e le iniziative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, coordinate dagli Organismi Paritetici regionali e provinciali (O.P.R.A. ed O.P.T.A.) .

 

San.Arti. è il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell'artigianato costituito il 23 luglio 2012 in attuazione dell'accordo interconfederale del 21 settembre 2010 e dei contratti collettivi nazionali di lavoro.
Sono Soci Fondatori del Fondo: le organizzazioni imprenditoriali dell'artigianato – Confartigianato Imprese, CNA, Casartigiani, C.L.A.A.I., le organizzazioni sindacali confederali dei lavoratori CGIL, CISL e UIL.

San.Arti. si rivolge ai lavoratori delle imprese che applicano i CCNL sottoscritti dalle parti istitutive.

Lo scopo del Fondo è fornire ai propri iscritti e agli aventi diritto, assistenza integrativa sanitaria e socio-sanitaria, secondo quanto prescritto dal Regolamento.

Lo sportello è aperto tutti i venerdì mattina dalle 8.30 alle 12.30 alla UIL di Via Fiume ad Alessandria.

Pubblicato in Notizie
Giovedì, 30 Aprile 2015 10:52

EBITEMP: Ente bilaterale per il lavoro temporaneo

La scelta delle organizzazioni sindacali e delle associazioni imprenditoriali di dar vita a Ebitemp, l'Ente bilaterale per il lavoro temporaneo, fu compiuta il 28 maggio 1998 con la stipula del primo contratto collettivo del settore. La bilateralità veniva individuata come metodologia e strumento per assicurare ai lavoratori temporanei (oggi identificati dalla L. 30/2003 come somministrati a tempo determinato) forme di tutela innovative che attenuassero i disagi della discontinuità lavorativa.

Nel 2002, in occasione del primo rinnovo contrattuale, sono state avviate le prime attività di tutela dei lavoratori: in particolare gli indennizzi per i casi di infortunio, prestazione che si estende anche dopo la conclusione del rapporto di lavoro, e la costituzione di un fondo di garanzia. Quest'ultima consente ai lavoratori temporanei di accedere al credito personale a condizioni molto convenienti e con procedure semplificate rispetto a quelle adottate dal sistema bancario.

Nel mese di luglio 2008 è stato firmato il rinnovo contrattuale che prevede un vero e proprio mini welfare di settore con l'obiettivo di costruire un sistema capace di rispondere ai mutati bisogni dei lavoratori. Il nuovo contratto, infatti, oltre all'ampliamento dei servizi offerti da Ebitemp ai lavoratori in somministrazione, prevede che le missioni di lavoro in somministrazione possano essere prolungate fino a 36 mesi senza comportare l'obbligo di assunzione; qualora, invece, si superino il 36 mesi di lavoro continuato presso una singola azienda, l'agenzia deve assumere il lavoratore a tempo indeterminato.

L'obiettivo di questo mini welfare è di offrire più sicurezza per chi vive in un sistema contrassegnato da discontinuità lavorativa; è importante creare le condizioni per cui sia possibile costruire un progetto di vita anche per questi lavoratori. Inoltre, il nuovo contratto punta fortemente sulla continuità dei rapporti di lavoro e sullo sviluppo delle professionalità, garantendo l'accesso gratuito alla formazione anche attraverso congedi retribuiti che assicurino la partecipazione alla formazione finanziata.

Un altro elemento fortemente innovativo del nuovo contratto è la previsione della costituzione di un fondo di previdenza integrativo per i lavoratori in somministrazione.
Il nuovo contratto dedica anche ampio spazio alla sicurezza sul lavoro.

Ebitemp è l'ente bilaterale nazionale per il lavoro temporaneo. Costituito attraverso un accordo contrattuale tra le organizzazioni sindacali Felsa Cisl, Nidil Cgil e Uiltemp e le associazioni delle agenzie per il lavoro in somministrazione Assolavoro, Assosomm, non ha fini di lucro ed è attivo sia a favore dei lavoratori che delle agenzie.

In un quadro di relazioni sindacali coerenti con gli obiettivi di sviluppo e di qualificazione produttiva ed occupazionale del settore, Ebitemp svolge una duplice funzione:

di servizio per la gestione della bilateralità e dei diritti sindacali nel settore del lavoro in somministrazione;

di tutela e protezione dei lavoratori in regime di somministrazione attraverso prestazioni definite dalla contrattazione nazionale.

Per conseguire i propri scopi, Ebitemp si avvale del contributo a carico delle Agenzie per il Lavoro, nella misura prevista dalla contrattazione tra le parti.

 

IDENTITA' DI INFORTUNIO

Ebitemp eroga indennità aggiuntive (oltre a quelle spettanti per legge) a favore dei lavoratori in somministrazione sia a tempo determinato che indeterminato in caso di:infortunio sul lavoro che si protrae oltre la scadenza del contratto (solo per i lavoratori in somministrazione a tempo determinato)invalidità permanentedecesso sul luogo di lavoro

Come tutti i lavoratori dipendenti, anche i lavoratori in somministrazione sono soggetti all'obbligo assicurativo. Nello svolgimento dell'attività professionale presso le imprese utilizzatrici sono tutelati dall'Inail, che garantisce loro le prestazioni economiche, sanitarie ed integrative, anche nel caso in cui il datore di lavoro non abbia versato regolarmente il premio assicurativo.

In più, tutti i lavoratori in somministrazione possono godere di prestazioni aggiuntive offerte da Ebitemp.

Chi ha diritto alle indennità

Hanno diritto alle indennità i lavoratori con contratto di somministrazione a tempo determinato o indeterminato, dipendenti dalle agenzie per il lavoro associate a Ebitemp, che si infortunano durante la loro attività professionale presso l'impresa utilizzatrice.

Quando scattano le prestazioni

La protezione aggiuntiva interviene quando l'infortunio ha conseguenze gravi e prolungate, anche oltre la scadenza della missione.
In particolare quando l'infortunio:

si protrae oltre la scadenza del contratto (solo per lavoratori in somministrazione a tempo determinato)provoca una invalidità permanente che si manifesta entro un anno dall'infortunioprovoca esito mortale sul luogo di lavoro ed avviene entro un anno e a causa dell'infortunio

Che cosa si può ottenere

Le prestazioni sono riconosciute in relazione ai diversi rischi e alla diversa gravità delle conseguenze provocate dall'infortunio.

Infortunio che si protrae oltre la scadenza del contratto (solo per lavoratori in somministrazione a tempo determinato)

E' previsto un risarcimento fino a un massimo di 6.300,00 euro in funzione della tipologia e della gravità delle lesioni subite, tenendo conto della situazione lavorativa dell'infortunato.

Invalidità permanente

Da 1 a 59%: l'indennizzo massimo di 50.000,00 euro viene ridotto proporzionalmente all'entità dell'inabilità.
Pari o superiore al 60%: viene corrisposto l'indennizzo massimo di 50.000,00 euro.
Morte: viene corrisposto l'indennizzo massimo di 50.000,00 euro.

Tutte le prestazioni in caso di infortunio sono deliberate ed erogate a insindacabile giudizio dell'ente.

 

SOSTEGNO ALLA MATERNITA'

A chi si rivolge

Lavoratrici in gravidanza per le quali la missione cessi nei primi 180 giorni dall'inizio della stessa ed alle quali non spetti l'indennità relativa alla maternità obbligatoria INPS.

Cosa si può ottenere

un contributo una tantum di 1.400 euro al lordo delle imposte previste dalla legge.

Cosa si deve fare

Inviare ad Ebitemp la domanda con tutti gli allegati tramite raccomandata a/r entro 30 gg. dalla scadenza del contratto.

Per richiedere­ la prestazione è necessario scaricare, stampare e compilare il modulo in allegato in fondo a questa pagina e  allegare i seguenti documenti richiesti:

fotocopia codice fiscalefotocopia di un documento di identità (carta di identità o passaporto)copia del contratto di prestazione di lavoro in somministrazione ed eventuali prorogheautorizzazione al trattamento dei dati personalicertificato medico della ASL o di un ginecologo attestante l'inizio della gravidanza (data ultimo ciclo mestruale)dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante la non percezione dell'indennità INPS per maternità obbligatoriadichiarazione di cessazione rapporto di lavoro rilasciata dall'Agenzia per il Lavoro.

La richiesta va inviata escl­usivamente a:

Ebitemp – Sostegno alla ­maternità Corso Vittorio Emanuele II, 269 – 00186 Roma

I moduli di domanda, con l'elenco degli allegati da inviare, sono anche disponibili presso le filiali delle Agenzie per il Lavoro o presso le sedi di Felsa – Cisl, Nidil Cgil e UIL Tem.p@.

Per ulteriori informazioni: numero verde 800.672.999.
Gli uffici amministrativi di Ebitemp non sono abilitati a rispondere a domande relative alla gestione delle pratiche.

Pubblicato in Notizie

Gli Enti Bilaterali del Terziario e del Turismo della Provincia di Alessandria hanno attivato un bando per l'assegnazione di voucher a rimborso dei buoni pasto acquistati dalle famiglie per le mense degli asili nido, delle scuole d'infanzia e delle scuole primarie della provincia.

"Abbiamo pensato ad un'azione che possa dare un concreto ed immediato sostegno al reddito delle famiglie – dichiarano all'unisono il Presidente degli Enti Bilaterali del Terziario e del Turismo Roberto Cava (Ascom), Mario Galati (FILCAMS CGIL), Cristiano Montagnini (FISASCAT CISL) e Maura Settimo (UILTUCS UIL) – Riteniamo infatti che sia fondamentale, in questa difficile congiuntura economica, supportare i lavoratori delle nostre aziende, attività che rientra, insieme all'applicazione dei contratti collettivi, alla formazione e all'orientamento,
tra gli obiettivi degli Enti".

Verranno assegnati 150 voucher da 120 euro cadauno per le mense della scuola d'infanzia e 300 voucher da 180 euro cadauno per le mense delle scuole elementari e medie.

I voucher possono essere richiesti da dipendenti di aziende del terziario e del turismo iscritte agli Enti Bilaterali e verranno assegnati trimestralmente sulla base di una graduatoria che tiene conto del reddito e della composizione del nucleo familiare: tutti i requisiti, insieme al modello per la presentazione della domanda, sono contenuti nel bando pubblicato sul sito www.entebilaterale.al.it

La prima scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 30 settembre. Seguiranno le seguenti date di scadenza per la presentazione delle domande (15 gennio, 15 aprile, 30 giugno) rispettivamente per i periodi fruiti tra il 10 settembre 2014 e il 31 dicembre 2014, tra il 1 gennaio 2015 e il 31marzo 2015 e tra il 1 aprile 2015 e il 15 giugno 2015.

Le domande potranno essere consegnate, entro il 30 settembre, o inviate presso le sedi di Ascom (via Modena 29), Fisascat Cisl (via Tripoli 14), Filcams Cgil (via Cavour 27), Uiltucs Uil (via Fiume 10) ad Alessandria.

Pubblicato in Notizie

Gli Enti Bilaterali del Terziario e del Turismo della Provincia di Alessandria hanno attivato un bando per l'assegnazione di voucher a rimborso dei buoni pasto acquistati dalle famiglie per le mense degli asili nido, delle scuole d'infanzia e delle scuole primarie della provincia.

"Abbiamo pensato ad un'azione che possa dare un concreto ed immediato sostegno al reddito delle famiglie – dichiarano all'unisono il Presidente degli Enti Bilaterali del Terziario e del Turismo Roberto Cava (Ascom), Mario Galati (FILCAMS CGIL), Cristiano Montagnini (FISASCAT CISL) e Maura Settimo (UILTUCS UIL) – Riteniamo infatti che sia fondamentale, in questa difficile congiuntura economica, supportare i lavoratori delle nostre aziende, attività che rientra, insieme all'applicazione dei contratti collettivi, alla formazione e all'orientamento,
tra gli obiettivi degli Enti".

Verranno assegnati 150 voucher da 120 euro cadauno per le mense della scuola d'infanzia e 300 voucher da 180 euro cadauno per le mense delle scuole primarie.

I voucher possono essere richiesti da dipendenti di aziende del terziario e del turismo iscritte agli Enti Bilaterali e verranno assegnati trimestralmente sulla base
di una graduatoria che tiene conto del reddito e della composizione del nucleo familiare: tutti i requisiti, insieme al modello per la presentazione della domanda, sono contenuti nel bando pubblicato sul sito www.entebilaterale.al.it.

La prima scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 30 giugno.

Le domande potranno essere consegnate, entro il 30 giugno, o inviate presso le sedi di Ascom (via Modena 29), Fisascat Cisl (via Tripoli 14), Filcams Cgil (via Cavour 27), Uiltucs Uil (via Fiume 10) ad Alessandria.

 

Scarica i documenti in allegato

Pubblicato in Notizie

Sempre con voi

AREA STAMPA

UIL Alessandria

© 2021. Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy | Cookie Policy
Web by ModusOperandi

Search

No Internet Connection