Visualizza articoli per tag: uiltucs alessandria

Oggi la Corte di Appello di Torino ha rigettato l'istanza proposta dalla società Artana Alimentare Srl nei confronti di una sentenza del Tribunale di Alessandria in merito alla questione dell'applicazione dell'orario di lavoro per una lavoratrice iscritta alla UILTuCS dell'appalto mense scolastiche del Comune, assistita dall'Avvocato Francesca Busso di Torino.

E' stato confermato il principio portato avanti dalla UILTuCS che, fin dall'inizio di questa vicenda, ha rivendicato la piena applicazione di quanto stabilito dal Contratto Nazionale di Lavoro che, in caso di cambio di appalto, prevede l'assunzione di tutti i lavoratori "alle medesime condizioni contrattuali, normative e retributive già precedentemente applicate".

Maura Settimo, Segretario UILTuCS Alessandria: "Non siamo ancora in possesso delle motivazioni del Giudice, ma di fatto è stata confermata la Sentenza di Primo Grado che dava ragione alla lavoratrice che ad oggi vede garantito il pieno rispetto del proprio orario settimanale di lavoro (30 ore). Così vengono rigettate le richieste avanzate dall'azienda di riduzione del monte ore a fronte di una offerta economica al ribasso. Questo principio è importantissimo ed è una grande vittoria per tutti i lavoratori del settore."

Pubblicato in Notizie: UILTuCS

Ci è pervenuta nei giorni scorsi una richiesta urgente di incontro da parte delle Aziende operanti presso l'appalto delle mense scolastiche dei comuni di Alessandria e Valenza.

Le Aziende  hanno espresso la volontà effettiva di affrontare e risolvere alcune delle questioni oggetto della dichiarazione di sciopero.

Come FILCAMS CGIL e UILTUCS abbiamo tenuto conto della posizione di avvicinamento delle parti e dell'accoglimento di parte delle richieste delle lavoratrici e dei lavoratori.

In particolar modo ci è doveroso sottolineare la proposta di reintegro dei lavatori licenziati/allontanati dall'appalto, l'attivazione di un tavolo sulla Sicurezza sul Lavoro ed il rispetto delle scadenze per il pagamento degli stipendi. Tali punti fanno parte di un accordo firmato in data odierna.

Precisiamo infine che ci sarà un nuovo incontro in data 16 dicembre p.v. presso il Centro Cottura di Artana Alimentare per approfondire le questioni emerse e non ancora approfondite. Sicuramente un nodo cruciale sarà quello relativo all'organizzazione del lavoro, la questione ancora non risolta sulla promiscuità dei lavoratori e sull'utilizzo del contratto di rete.

Infine le OO.SS. hanno chiesto, per doverosa completezza,  la presenza al tavolo di trattativa anche dell'Azienda Working  Coop che si occupa del trasporto dei pasti presso i plessi scolastici dei comuni di Valenza e Alessandria.

Pertanto si è provveduto ad inviare alle Aziende e alla Prefettura di Alessandria  la sospensione dello sciopero  previsto per il giorno 29 novembre 2019. Il servizio sarà quindi regolare e garantito.

Pubblicato in Notizie

UILTUCS e FILCAMS Alessandria dichiarano riaperto lo stato di agitazione dopo gli incontri avvenuti con l'azienda Artana Alimentare. Gli incontri, avvenuti il 4 ottobre scorso e poi nella giornata di ieri, hanno avuto esito negativo. Per tali ragioni abbiamo avviato la procedura per riconvocare l'incontro tra le parti in Prefettura.

Maura Settimo, Segretario UILTUCS Alessandria: "Abbiamo avuto modo di riscontrare gravi carenze sul fronte sicurezza sul lavoro. Nello specifico nei locali del centro cottura mancano estintori, adeguata segnaletica per le vie di fuga in caso di emergenza, spazi angusti e poco agibili, parte dell'attrezzatura per la cottura e la preparazione dei cibi non funzionanete e ancora l'assenza di porte con maniglione antipanico, la presenza di un solo bagno e l'abitudine di stoccare il materiale nel piazzale. Per noi è chiaro che debbano dessere informati di tali carenze gli organi competenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Inoltre, ancora una volta, ribadiamo il regolare e sistematico ritardo nel versamento degli stipendi ai dipendenti".
Per tutte queste ragioni oggettive è quindi stato inevitabile riaprire lo stato di agitazione.

Pubblicato in Notizie

Dopo aver appreso la notizia del licenziamento di Alex Delnevo al suo rientro al posto di lavoro in un negozio dell'outlet McArthurGlen di Serravalle Scrivia, come Uiltucs vogliamo esprimere la nostra solidarietà al collega e al lavoratore.

Alex Delnevo, delegato Filcams Cgil di Alessandria  che negli ultimi anni aveva lavorato attivamente per il sindacato, terminato il periodo di distacco sindacale, ora si ritrovava senza lavoro.

Il licenziamento al suo rientro con una motivazione alquanto discutibile è un fatto molto grave. Ci dispiace per Alex che con la sua categoria, insieme a noi della Uiltucs e alla Fisascat, aveva seguito anni delicati per i dipendenti dell'outlet, sfociati poi nello sciopero in vista della decisione dell'azienda di tenere l'outlet aperto il giorno di Pasqua nel 2017.

Dopo anni di lotta unitaria a tutela dei lavoratori di un centro tanto importante e strategico per l'economia del territorio, non ci fermeremo qui e ci schieriamo, ancora una volta, dalla parte dei lavoratori. Come Uiltucs fin da subito siamo disponibili a partecipare a qualsiasi tipo di mobilitazione si deciderà di mettere in campo.

Pubblicato in Notizie: UILTuCS

Giovedì 30 maggio alle 9 dal casello di Alessandria Ovest partirà un pullman di lavoratori seguiti dalla UILTUCS che parteciperanno a Roma il giorno seguente alla manifestazione per il rinnovo del CCNL Pulizie e Multiservizi scaduto da oltre 6 anni. Questa si terrà in Piazza Bocca della Verità con inizio a partire dalle 9 di questo venerdì.

Stiamo parlando di 600.000 lavoratori in Italia che svolgono servizi essenziali di pulizia negli ospedali, nei tribunali, nelle scuole, in Posta, nelle caserme, in banca e in numerosi altri uffici.

Questi lavoratori sono soggetti deboli che hanno pagato pesantemente le conseguenze della crisi economica, vedendosi ridurre i contratti individuali e il monte ore lavorato che per molti, lo ricordiamo, è pari a meno di 15 ore di lavoro a settimana.

Inoltre questi lavoratori subiscono forti ripercussioni relativamente alla modifica della Legge sugli Appalti, proprio come accade con il Decreto Sblocca Cantieri che ripristina il massimo ribasso per l'aggiudicazione, allargando sempre più il ricorso a subappalti.

La manifestazione coincide con lo sciopero nazionale per l'intera giornata di lavoro di venerdì 31 maggio e nasce per denunciare questa prassi e il mancato rispetto delle leggi che porta, come raccontiamo sempre più spesso, all'estromissione dei lavoratori dall'azienda, alla riduzione o peggio al mancato pagamento della retribuzione spettante e quindi alla perdita del posto di lavoro.

In questa giungla è determinante il rinnovo del contratto nazionale di lavoro per mantenere i diritti acquisiti soprattutto nella delicata fase dei cambi di appalto.

Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 10 Aprile 2019 10:08

Ccnl Vigilanza privata, passi avanti: le proposte

È ripreso il confronto per il Ccnl Vigilanza Privata sulla base della proposta avanzata dalle organizzazioni sindacali in tema di classificazione unica: si prevede la suddivisione in 3 aree professionali (amministrativa, personale decretato, personale non decretato), con la definizione di profili per ciascuna di esse, nell'ambito di uno schema unico per livelli di inquadramento e di retribuzione.

È l'impostazione coerente con il modello tradizionalmente stabilito in tutti i Ccnl, che dovrebbe superare il dualismo creato con il Ccnl 2013, consapevoli che le differenze allora create sono notevoli e difficilmente superabili (dal punto di vista salariale) in una sola fase negoziale.

Le associazioni datoriali hanno manifestato una parziale disponibilità, ribadendo l'esigenza di conservare i livelli salariali di ingresso (forse eliminando l'attuale livello F del personale non decretato).

In sostanza, prevale un orientamento finalizzato a mantenere livelli salariali ormai ritenuti inadeguati dalla Magistratura persino rispetto all'articolo 36 della Costituzione.

Sul tema del cambio di appalto, ancora una volta si deve prendere atto della indisponibilità alla revisione del parametro (48 ore x 48 settimane), mentre sembra palesarsi una disponibilità concreta alla modifica della procedura ed al rafforzamento delle tutele.

I sindacati di categoria hanno nuovamente evidenziato l'esigenza di imprimere una accelerazione al negoziato, volto ad identificare in modo chiaro le condizioni per una positiva conclusione in tempi ragionevoli.

Nella prossima sessione di confronto (16 e 17 aprile a Bologna – luogo da definire), Filcams, Fisascat e UILTuCS presenteranno testi in merito ad argomenti di carattere normativo: permessi e congedi, previdenza ed assistenza sanitaria integrative, salute e sicurezza, contrattazione di secondo livello, apprendistato.

Hanno richiesto che anche da parte delle associazioni datoriali si forniscano posizioni per iscritto al fine di poter discutere in modo chiaro e verificabile.

Pubblicato in Notizie

Si è conclusa nella tarda serata di ieri la trattativa con l'Azienda MaxiDi' per la riapertura del punto vendita di Novi Ligure, ex Iper Di. I lavoratori e le lavoratrici passeranno già da lunedì 11 febbraio alle dipendenze della nuova azienda, Galassia, che ha dichiarato di aprire le porte del nuovo supermercato entro la prossima settimana. "È stata una trattativa durissima, chiusa in serata. Finalmente una buona notizia per la città e soprattutto una boccata di ossigeno in questo periodo particolarmente difficile per la città di Novi Ligure. La vicenda si conclude positivamente e tutti i lavoratori riprenderanno a lavorare prestissimo", dichiara Maura Settimo, segretario Uiltucs Alessandria. Ora si aspetta la conclusione degli incontri negli altri territori e la definizione di alcuni dettagli tecnici.

"Siamo soddisfatti della risoluzione. Un ringraziamento particolare e di cuore al Sindaco di Novi Ligure, ai lavoratori della Pernigotti e a tutti i cittadini che in questi mesi sono stati al nostro fianco".

Alla fine della trattativa ci sono stati momenti di commozione e un grosso abbraccio tra lavoratori perché veramente si è condiviso un grosso impegno con il cuore!

Pubblicato in Notizie

Ieri sera le segreterie Uiltucs, Uilm, Uil Fpl e UIL Trasporti hanno consegnato ai lavoratori in sciopero e presidio permanente della Pernigotti di Novi Ligure panettoni e bottiglie come omaggio e ulteriore segnale di solidarietà. Come sappiamo anche i giorni festivi verranno trascorsi da loro allo stabilimento, in questo modo i lavoratori potranno festeggiare un Natale dai sentimenti contrastanti tra preoccupazione e speranza per il loro futuro. La forza è quella di una squadra unita che continua la sua battaglia anche per il bene di tutta la città di Novi Ligure e dell'intera provincia. Forza ragazzi! Forza UILA! I lavoratori hanno omaggiare le categorie Uil con una bandiera tricolore da loro firmata.

Pubblicato in Notizie: UIL Trasporti

Accolto il ricorso della UILTuCS.

Per il cambio appalto mense si APPLICA IL CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO.

Grande vittoria per la UILuCS:

Il Giudice del Lavoro del Tribunale di Alessandria ha CONDANNATO la Cooperativa di Lavoro Solidarietà e Lavoro ad ASSUMERE una nostra iscritta, assistita dall'Avvocato Francesca Busso di Torino (ufficio Vertenze UILTuCS) esclusa dal cambio di appalto e che ha intrapreso  una vertenza per il riconoscimento dei propri diritti.

L'assunzione avverrà  "alle medesime condizioni contrattuali, normative e retributive già applicate da Aristor"

Alla lavoratrice pertanto è stato garantito il pieno rispetto dell'orario di lavoro di 20 ore settimanali e tutte le condizioni di lavoro contrattuali avute prima del cambio appalto.

Per ulteriori informazioni e una dettagliata informativa sulla vicenda la UILTuCS ha indetto un'assemblea aperta a tutti i lavoratori e le lavoratrici delle mense scolastiche per

LUNEDI' 26 NOVEMBRE 2018 DALLE ORE 16.30 alle ore 18.30 PRESSO LA UIL DI ALESSANDRIA VIA FIUME 10

In contemporanea ore 17.00 CONFERENZA STAMPA (PRESSO UIL DI ALESSANDRIA VIA FIUME 10) per dettagli e per le iniziative future.

Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 03 Ottobre 2018 09:51

Sciopero l'8 ottobre per gli addetti mense scolastiche

MENSE SCOLASTICHE ALESSANDRIA E VALENZA: LA PROTESTA NON SI FERMA, E' SCIOPERO l'8 ottobre 2018 per tutto il turno di lavoro

Tale decisione si rende necessaria causa dell'insostenibilità dell'organizzazione del lavoro applicata dalle Aziende che attualmente gestiscono il servizio e che vede le lavoratrici e i lavoratori sottoposti a turni e metodi di lavoro insostenibili:

·         gli addetti, tutti assunti con orario di lavoro ridotto e, come sempre sottolineato, violando le norme del Contratto Collettivo Nazionale,  per portare a termine un adeguato servizio  effettuano  ogni giorno ore di lavoro aggiuntive per sopperire la gravosità dei carichi di lavoro nella completa disorganizzazione e distribuzione delle mansioni;

·         all'interno del Centro Cottura vi è una evidente promiscuità dei referenti  delle singole aziende con funzioni direttive e di controllo, questo a conferma dell'assoluta mancanza di chiarezza circa l'esatta identificazione delle Società che gestiscono attualmente l'appalto; inoltre gli evidenti spazi ristretti di lavorazione, creano un sia problema pratico nella preparazione dei pasti che un elevato aumento dei rischi di lavoro; la presenza di un solo servizio igienico per l'intero centro cottura rappresenta in modo non solo simbolico, la non vivibilità dei luoghi di lavoro.

·         Le tecnologie innovative, tanto sbandierate dall'Amministrazione Comunale, presentate come il fiore all'occhiello dei nuovi gestori, altro non sono che l'utilizzo dei Whatsapp per impartire direttive, formulare turni di lavoro e stabilire le mansioni dei dipendenti creando continuo disguido nelle comunicazioni e disagi alle lavoratrici.

Come Organizzazione Sindacale, da sempre concretamente a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori in questa difficile vicenda, siamo molto preoccupati per il futuro di un importantissimo servizio per le nostre comunità e per le grosse problematiche che i dipendenti stanno subendo.

Crediamo che un servizio così importante debba  rispettare in primis la professionalità e la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori.

Pubblicato in Notizie
Pagina 2 di 10

Sempre con voi

AREA STAMPA

UIL Alessandria

© 2021. Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy | Cookie Policy
Web by ModusOperandi

Search

No Internet Connection