Visualizza articoli per tag: uiltucs uil alessandria

Questa mattina si è svolto l'incontro presso il Ministero del Lavoro di Alessandria sull'appalto delle Mense Scolastiche dei comuni di Alessandria e Valenza.

Al momento la situazione è in stallo, in quanto in entrambi i comuni non vi è ancora stata l'aggiudicazione del Servizio e si è in fase di disamina delle anomalie delle offerte.

Per quanto ci riguarda la priorità resta la salvaguardia dei lavoratori e delle lavoratrici che in totale sono 112 e che al momento operano su 4 diverse Aziende: Aristor, Alessandria Servizi, Elior e Sotral.

L'attivazione del tavolo presso il Ministero è stata importantissima per dare il via a quanto stabilito dal Contratto Nazionale di Lavoro. Ricordo ancora una volta che il Contratto Nazionale ribadisce la volontà delle parti di garantire la salvaguardia dell'occupazione in un settore particolarmente sensibile e soggetto a continui cambi di gestione.

Le offerte economiche sono in capo alle imprese e agli imprenditori  che devono fare i conti con le regole contrattuali e pertanto, letto a fondo il capitolato, non giustificano eventuali tagli o ridimensionamenti.

Per quanto riguarda i possibili problemi di dilatazione dei tempi di assegnazione dovuti a ricorsi delle aziende escluse,  abbiamo fatto presente che questo problema riguarderà le Amministrazioni Comunali che comunque dovranno  garantire dell'inizio del servizio nelle scuole di Alessandria e di Valenza.

Pubblicato in Notizie

Comunicato sentenza ufficio vertenze UILTUCS Alessandria

Importante vittoria per undici lavoratori addetti ai servizi di pulizie, manutenzione e servizi cimiteriali, impegnati nell'appalto indetto dal Comune di Tortona.

La Sezione Lavoro del Tribunale di Alessandria ha infatti riconosciuto loro diritto a ricevere il pagamento delle differenze retributive ancora dovute.

Si tratta di somme trattenute e non versate, rivalutazione, interessi e spese in relazione al rapporto di lavoro intercorso con il precedente datore di lavoro, la società cooperativa TKV, ora in liquidazione coatta amministrativa.

L'obbligo di pagamento è a carico del Comune di Tortona, responsabile in quanto ente committente dei servizi nonché della società Adigest srl, capogruppo del raggruppamento temporaneo di imprese aggiudicatario dell'appalto.

Ricordiamo che la TKV aveva corrisposto ai lavoratori gli importi netti delle retribuzioni dopo le azioni giudiziali intentate con l'assistenza della UILTuCs di Alessandria con il patrocinio dello Studio Legale Ponzano & Berello di Alessandria, rifiutandosi tuttavia di versare le differenze dovute per interessi e rivalutazione e spese legali.

I Giudici del Lavoro, respingendo le opposizioni, hanno ora riconosciuto il diritto dei lavoratori ad ottenere il pagamento di ciò che gli spetta.

Pubblicato in Notizie
Lunedì, 08 Maggio 2017 10:56

UILTuCS sul CCNL Vigilanza Privata

L'incontro tenutosi ieri ha affrontato nuovamente il tema della sfera di applicazione e, per la prima volta, la materia della rappresentanza e rappresentatività.

Sul primo aspetto, le posizioni paiono avvicinarsi anche se permangono alcuni tentativi delle Associazioni di conservare formulazioni che possano consentire margini di ambiguità. Le attività cui si riferisce il CCNL sarebbero: servizi di Vigilanza Privata, secondo le previsioni del DM 269/2010; i Servizi di Sicurezza, in cui sono comprese le attività riservate al personale non decretato e le "attività ausiliarie, in quanto strumentali ed accessorie, anche per previsione dei contratti di appalto, ai servizi di Vigilanza Privata e di Sicurezza: front desk, reception e centralino telefonico, ricezione e smistamento di corrispondenza"; i Servizi i controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi di lavoro al pubblico o in pubblici esercizi; le attività di stewarding all'interno degli impianti sportivi.

Quanto al tema della rappresentanza e rappresentatività, il confronto ha rivelato diverse difficoltà. Come noto, nel nostro caso, si presenta il problema di definire norme che sono state oggetto di tre accordi interconfederali (Confcommercio, Confindustria, Cooperazione) e che contengono diversi elementi di differenza.

Ciascuna Associazione datoriale ha espresso il vincolo politico di inderogabilità per il rispettivo accordo di riferimento. Per parte sindacale, si è evidenziato che ciò renderebbe inagibile qualunque soluzione e che per alcune materie si produrrebbe un "vuoto" normativo: è il caso della rappresentanza sindacale unitaria e della contrattazione di secondo livello.

Si è poi accennato alla bilateralità, in cui abbiamo manifestato l'esigenza improcrastinabile di procedere ad una rivisitazione integrale di EBINVIP sotto il profilo statutario, del funzionamento, della gestione delle risorse, del rapporto con gli EBR. Ciò può avvenire secondo quanto già realizzato in tema di governance nel Terziario.

Le Associazioni datoriali hanno espresso una disponibilità in via di principio, ma precisando l'indisponibilità a riferirsi in via esclusiva a quanto definito da una Confederazione

datoriale. Il negoziato prosegue il 19 maggio in sede planaria (ore 10.30 presso Cooperazione, via Torino – Roma) e il 14 giugno per la delegazione trattante.

 

Il Segretario Nazionale

(Stefano Franzoni)

Il Segretario Generale

(Brunetto Boco)

Pubblicato in Notizie: UILTuCS

Sempre con voi

UIL Alessandria

© 2021. Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy | Cookie Policy
Web by ModusOperandi

Search

No Internet Connection