Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.    
slide_uilbandiere

Tesseramento 

sample image Tutti i vantaggi del tesseramento UIL e le convenzioni
Scopri

Galleria Fotografica 

sample image La nostra galleria fotografica aggiornata in tempo reale
Guarda

Le domande ricorrenti 

sample image Leggi le definizioni dei termini più frequenti
Leggi

In Primo Piano 

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Reddito di cittadinanza: info utili su c…

Reddito di cittadinanza: info utili su come fare la richiesta

A partire dal 6 marzo è possibile presentare la richiesta per accedere al Reddito di Cittadinanza, un aiuto destinato a chi è momentaneamente in difficoltà per formarsi, trovare lavoro e...

Read more

Dichiarazione ISEE 2019: elenco dei docu…

Dichiarazione ISEE 2019: elenco dei documenti necessari da presentare al CAF UIL

La DSU è valida dalla data di presentazione fino al 31 AGOSTO 2019 Per ogni componente il nucleo di Riferimento (*) servono Stato di Famiglia: (*) Nel caso di prestazioni per minori...

Read more

Dichiarazione dei redditi: elenco dei do…

Dichiarazione dei redditi: elenco dei documenti necessari alla compilazione

Elenco documenti necessari alla compilazione: - Dichiarazione dei redditi anno precedente mod 730/2016 o mod. UNICO/2016, in assenza la CU 2016 redditi 2015. - Documento d'identità' valido - Codice fiscale o tesserino sanitario e...

Read more
Lunedì, 15 Aprile 2019 08:39

Lavoratori part-time verticali e contributi mancanti, lettera all'Inps: incontro urgente

È una richiesta di incontro urgente all'Inps, a firma dei segretari generali delle categorie sindacali coinvolte, quella inviata lo scorso 10 aprile sulla condizione delle lavoratrici e dei lavoratori che operano con un rapporto di lavoro part time con periodi di sospensione durante l'anno.

Sui cosiddetti part time verticali-ciclici, infatti, si rende più che mai necessario un incontro soprattutto alla luce delle recenti sentenze della Corte di Giustizia Europea, viste anche le ripetute richieste delle organizzazioni sindacali, per tramite dei propri Patronati, del riconoscimento della contribuzione per i periodi di non attività per part time. Però, ad oggi, questa condizione non è stata riconosciuta.

È per questo che, vista l'impossibilità di far valere quanto definito dalla Corte di Giustizia Europea, nell'ambito del confronto con i Patronati, le lavoratrici e i lavoratori, sostenuti dai sindacati hanno avviato un massivo contenzioso legale – ad oggi sono stati depositati più di 300 ricorsi e ne sono in preparazione altri – che ha già portato condanne, all'Inps, sia in primo he in secondo grado riconoscendo il diritto alla contribuzione figurativa per i periodi di sospensione, e al pagamento delle spese di lite.

"In più di un'occasione – si legge nella lettera – il sindacato ha chiesto un intervento legislativo in merito per mettere fine al contenzioso ed evitare inutili spese legali a carico dell'Inps e riconoscere quanto determinato dalla Corte di Giustizia Europea nonché dai Tribunali italiani".

Ad oggi – continua il testo – nonostante l'interessamento di tutte le forze politiche di Governo e di opposizione, non è stato ancora possibile vedere definita una normativa per legge con la conseguenza che prosegue il contenzioso legale con alti oneri a carico del vostro Istituto".

Anche per questo, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti e Uiltucs, in qualità di rappresentanti delle lavoratrici e dei lavoratori che operano prevalentemente nei settori delle Pulizie e Servizi Integrati/Multiservizi e Terziario e Turismo, ove il ricorso del part time verticale-ciclico è molto presente, ritengono fondamentale avviare un confronto.

Letto 56 volte

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito fa uso dei cookies

per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Prosegui se sei d'accordo.

Approvo