Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.    
slide_uilbandiere

Tesseramento 

sample image Tutti i vantaggi del tesseramento UIL e le convenzioni
Scopri

Galleria Fotografica 

sample image La nostra galleria fotografica aggiornata in tempo reale
Guarda

Le domande ricorrenti 

sample image Leggi le definizioni dei termini più frequenti
Leggi

In Primo Piano 

Dichiarazione ISEE 2019: elenco dei docu…

Dichiarazione ISEE 2019: elenco dei documenti necessari da presentare al CAF UIL

La DSU è valida dalla data di presentazione fino al 31 AGOSTO 2019 Per ogni componente il nucleo di Riferimento (*) servono Stato di Famiglia: (*) Nel caso di prestazioni per minori...

Read more
Martedì, 15 Ottobre 2019 08:07

Sulla manovra qualche avanzamento, ma restano perplessità e questioni da definire

CGIL, CISL, UIL incontrano al MEF i ministri Gualtieri e Catalfo

Giornata intensissima, quella odierna, che ha visto impegnato il Sindacato sul fronte della manovra economica. Nella giornata di domani, il provvedimento verrà varato dal Consiglio dei ministri e inviato a Bruxelles. Cgil, Cisl, Uil, dunque, hanno chiesto di essere convocati dal Governo per sollecitare, ancora una volta, l'adozione delle soluzioni proposte già negli scorsi giorni, in occasione degli incontri a Palazzo Chigi e al Mef.

La convocazione è giunta nel pomeriggio. E così, una delegazione dei tre Sindacati confederali, guidata dai Segretari generali, Carmelo Barbagallo, Annamaria Furlan, Maurizio Landini, ha incontrato i ministri dell'Economia, Roberto Gualtieri, e del Lavoro, Nunzia Catalfo.

Molte ancora le questioni da definire. "Continuiamo ad apprezzare il metodo - ha detto Barbagallo- e abbiamo anche registrato qualche positivo avanzamento rispetto alle nostre proposte. Restano però alcune perplessità e perciò abbiamo ribadito le nostre posizioni: la netta contrarietà all'ipotesi dell'introduzione di finestre per quota 100 e la richiesta di risorse per la riduzione del cuneo fiscale, per i rinnovi contrattuali e per la rivalutazione delle pensioni".

Letto 15 volte

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn