Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.    
slide_uilbandiere

Tesseramento 

sample image Tutti i vantaggi del tesseramento UIL e le convenzioni
Scopri

Galleria Fotografica 

sample image La nostra galleria fotografica aggiornata in tempo reale
Guarda

Le domande ricorrenti 

sample image Leggi le definizioni dei termini più frequenti
Leggi

In Primo Piano 

Dichiarazione ISEE 2020: ecco l'elenco d…

Dichiarazione ISEE 2020: ecco l'elenco definitivo dei documenti da presentare

La DSU è valida dalla data di presentazione fino al 31 dicembre 2020 ATTENZIONE: I figli a carico fino all'età di 26 anni anche se non residenti nel nucleo familiare con...

Read more
Mercoledì, 05 Febbraio 2020 13:55

Concorso Scuola 2020: test pre-selettivo da 80 domande, come funziona

Concorso scuola 2020: concorso preselettivo, quali sono i contenuti delle prove, i punteggi minimi per ottenere abilitazione all'insegnamento

Dopo qualche posticipazione prevista, usciranno a febbraio i tre bandi per il concorso scuola, che la Ministra Lucia Azzolina ha confermato essere: infanzia primaria, ordinario secondaria e straordinario secondaria. Alcune indiscrezioni suggeriscono che per quest'ultimo, il più atteso dai futuri docenti, possa essere previsto un concorso preselettivo. Come si articoleranno le prove?

Concorso scuola e preselezioni: come funziona

La prova pre-selettiva riguarda il concorso straordinario per la scuola secondaria e dipenderà dalla domanda: se il numero di richieste dei candidati dovesse essere quattro volte superiore rispetto ai posti resi disponibili, sarà necessaria una prova di ottanta domande a risposta multipla, con un tempo massimo di ottanta minuti (ovvero un minuto per domanda).

Il totale di queste domande per la prova per i posti comuni sarà così articolato: quaranticinque quesiti sulle competenze possedute sulla classe di concorso, trenta domande per le competenze didattico – metolodologiche e le ultime cinque per verificare il livello in lingua inglese.

Le prove pre-selettive per i docenti di sostegno saranno articolate in trenta domande per valutare la conoscenza delle disabilità e sui bisogni educativi speciali (BES), altre trenta esamineranno contenuti psicopedagogici e didattici, quindici quesiti saranno dedicati all'ambito normativo e sempre cinque per le conoscenze della lingua inglese.

Le prove finali

Per il concorso scuola ordinario per posti comuni ci saranno dunque due prove scritte e una orale.

Per quelli di sostegno, invece, ci sarà una sola prova scritta, incentrata su contenuti caratterizzanti la classe di concorso, e una sola prova orale basata sull'ideazione di un progetto didattico, che dovrà provare la conoscenza delle metodologie, dell'uso pratico della comunicazione informativa e l'inglese.

Alla prova orale saranno ammessi soltanto coloro che avranno superato lo scritto, con un punteggio minimo di sette/decimi (28/40). Gli aspiranti docenti che riusciranno nel superamento di tutte le prove, otterranno l'abilitazione all'insegnamento.

Letto 44 volte

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn