Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.    
slide_uilbandiere

Tesseramento 

sample image Tutti i vantaggi del tesseramento UIL e le convenzioni
Scopri

Galleria Fotografica 

sample image La nostra galleria fotografica aggiornata in tempo reale
Guarda

Le domande ricorrenti 

sample image Leggi le definizioni dei termini più frequenti
Leggi

In Primo Piano 

Dichiarazione ISEE 2020: ecco l'elenco d…

Dichiarazione ISEE 2020: ecco l'elenco definitivo dei documenti da presentare

La DSU è valida dalla data di presentazione fino al 31 dicembre 2020 ATTENZIONE: I figli a carico fino all'età di 26 anni anche se non residenti nel nucleo familiare con...

Read more
Martedì, 24 Marzo 2020 13:41

Si fermano i cantieri del Terzo Valico in Piemonte: il comunicato di Feneal, Filca e Fillea

Questa mattina il Consorzio Cociv ha ufficializzato, non appena giungerà la comunicazione del committente attesa a breve, l'intenzione di sospendere l'attività dei cantieri del Terzo Valico dal lato Piemonte e di avere intenzione di avviare la procedura di cassa integrazione ordinaria. Questa  decisione ricadrà inevitabilmente sulle aziende affidatarie per cui i cantieri, in cui sia stato operato al fine della messa in sicurezza, secondo quanto comunicato dal Cociv verranno fermati nelle prossime ore.

La decisione sulla quale esprimiamo soddisfazione in quanto va nella giusta  e corretta direzione di difendere e garantiere la tutela della sicurezza dei lavoratori come abbiamo richiesto da giorni si basa, come hanno spiegato dal Cociv, sull'ordinanza emessa dalla Regione Piemonte lo scorso 21 marzo con la quale, con estrema chiarezza, si è previsto il fermo dell'attività di alcune tipologie di cantieri in primo luogo quelli non ritenuti essenziali e urgenti.

Si stanno verificando le condizioni per consentire il rientro  a casa dei lavoratori. Auspichiamo infine che la grave emergenza in cui si trovail Paese possa essere superata al più presto e che si possano riprendere regolarmente le attività lavorative nel pieno rispetto della sicurezza e della salute delle persone.

Letto 117 volte

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn