Notizie

Notizie

Visualizza articoli per tag: adoc alessandria

A seguito delle telefonate pervenute alla nostra Associazione da parte di diversi consumatori che lamentavano di essere stati contattati alle loro utenze telefoniche da presunti operatori di Associazioni di Tutela dei consumatori che consigliavano contratti per servizi di utenza, vogliamo precisare che le Associazioni di Tutela dei Consumatori non effettuano azioni di promozione.

Il nostro lavoro consiste infatti nella tutela dei cittadini contro gli abusi e le vessazioni subite da parte di gestori nei confronti degli stessi e non ha alcuna finalità commerciale.

Invitiamo pertanto i cittadini a diffidare da chi si presenta o chiama a nome delle Associazioni dei Consumatori e a prendere contatto con le nostre sedi per essere immediatamente tutelati.

Si diffidano questi operatori a voler proseguire nella loro opera precisando che effettueremo le azioni legali necessarie a tutela delle nostre Associazioni con il ricorso all'Autorità Giudiziaria.

 

ADOC Alessandria

Alleghiamo la locandina dell'iniziativa con link al collegamento.

temi contrali del convegmo saranno le controversie telefoniche, le truffe on-line e il furto dell'identità e nell'e-commerce e nel settore dell'energia.

Riunione in webconference con tecnologia Zoom in data giovedì 18 febbraio 2021 alle ore 15.

Il collegamento sarà attivo a partire dalle ore 14.30 attraverso il link seguente:

https://us02web.zoom.us/j/84501497746?pwd=NWJUN0N0cEJxcUlXZGZDNFNBZ1FHUT09 

Ai consiglia di accedere con anticipo per le prove tecniche e per evitare ritardi successivi

Meeting ID: 845 0149 7746

Password: 364320

Pubblicato in Notizie

FEDERCONSUMATORI PIEMONTE, ADICONSUM, ADOC, ASSOCIAZIONE CONSUMATORI PIEMONTE  invitano a partecipare alla riunione in webconference oggi alle 15, su Zoom, per parlare di Energia Luce e Gas "mercato libero ma vicino"

Il collegamento sarà attivo a partire dalle ore 14.30 attraverso il link seguente:

https://us02web.zoom.us/j/81423638419?pwd=Y01DTi9ld3MydzJZUVpqRHl2YXREdz09

Si consiglia di accedere con anticipo per le prove tecniche e per evitare ritardi successivi

Meeting ID: 814 2363 8419

Password: 179139

Per partecipare è consigliabile usare Chrome o Firefox ed effettuare un test preliminare qui:

https://zoom.us/test 

Per partecipare tramite telefono componi:

Italy: +39 021 241 28 823 oppure +39 069 480 6488 oppure +39 020 066 7245

Meeting ID: 814 2363 8419

Password: 179139

Pubblicato in Notizie
Martedì, 09 Giugno 2020 10:20

ADOC contro Dentix, in difesa dei consumatori

L'ufficio ADOC di Alessandria in queste settimane sta lavorando come sempre alla tutela dei consumatori. Una nuova problematica emersa da molti cittadini che si sono rivolti all'ufficio ADOC riguarda pazienti che si erano rivolti alla Dentix, Centri Dentali Dentix, catena di cliniche dentali con oltre 50 sedi in Italia tra cui quella ad Alessandria in Piazza Marconi. L'azienda ha presentato istanza pre-fallimentare. I clienti che si erano rivolti alla sede alessandrina di Dentix ora hanno trovato il negozio chiuso e nessuno risponde alle loro telefonate.

Di fatto dopo il periodo di chiusura forzata durante i mesi di lockdown i centri non hanno riaperto, provocando incredulità e rabbia nei clienti.

Antonello Bronti, Presidente ADOC Alessandria: "La situazione è gravissima soprattutto perché la catena Dentix dovrebbe offrire prestazioni da parte di professionisti per la salute delle persone. Questa situazione ha aperto il vaso di pandora sulle problematiche di molte agenzie in franchising che incassano senza erogare il servizio.

Come ADOC stiamo lavorando ad un'azione giudiziaria nei confronti delle agenzie che hanno erogato il finanziamento senza prima accertarsi e documentarsi che il lavoro fosse stato svolto a dovere.

L'erogazione del finanziamento, lo ricordiamo, deve avvenire con la garanzia del lavoro svolto. Ora il danno ricade in primis sui pazienti che si erano rivolti a Dentix per le cure odontoiatriche chiedendo spesso finanziamenti per affrontare le spese e ora si trovano a dover pagare fino all'estinzione del prestito senza aver ottenuto il lavoro richiesto, lasciato per la maggior parte delle persone a metà, ma anche sulle ditte che hanno lavorato per loro e non hanno ricevuto il compenso spettante."

Pubblicato in Notizie

Questo pomeriggio dalle 15 alle 17 in Camera di Commercio ad Alessandria si terrà l'incontro Acqua...QBNDP - Quanto basta non di più, guida al consumo consapevole della risorsa in ambito domestico. Ad introdurre e coordinare sarà Bruno Pasero, vice presidente Federconsumatori Piemonte. Interverranno Gianfranco Lorenzo Baldi, Presidente EGATO 6, Ente del Governo d'Ambito territoriale, Mauro D'Ascenzi, Presidente Gestione Acqua Gruppo ACOS, Barbara Laveggio Amag Reti idriche Gruppo AMAG, Nadia Bosi, Direttore commerciale Pucciplast S.p.a. e Roberto Capra, Adiconsum Alessandria - Asti.

L'incontro è stato voluto e organizzato da Adiconsum, Adoc, Federconsumatori.

Pubblicato in Notizie

Quando vogliamo acquistare un prodotto online molto spesso ci affidiamo alla recensioni di altri utenti per valutare la bontà o meno dell'acquisto. Da numerose ricerche è stato confermato che le recensioni online hanno una significativa influenza sul processo decisionale di noi consumatori.

Purtroppo esistono persone e aziende che si occupano proprio di scrivere recensioni false, profumatamente pagati. Cosa succede quindi se le recensioni che leggiamo sono false? Succede che la nostra libertà viene compromessa.

Dobbiamo quindi capire come riconoscere se una recensione è falsa o veritiera. Non è sempre semplice ma con un po' di allenamento e senso critico, seguendo i consigli che seguono, riusciremo ad evitare di rimanere "fregati" dalle fake reviews. Ricordiamo che scrivere recensioni fasulle è un reato, che prevede la pena del carcere e di una multa.

- Recensioni con traduzioni automatiche: spesso le recensione false sono realizzate da aziende straniere specializzate, che utilizzando traduttori automatici per adattare la loro review nella lingua dell'utente. Quindi è molto probabile che se leggete una recensione con frasi un po' sconnesse e incomprensibili e con una valutazione molto positiva, vi trovate di fronte ad un falso.

- Linguaggio troppo emozionale: se nella recensione appaiono troppo spesso espressioni iper positive come "meraviglioso!", "incredibile!", "straordinario!" oppure estremamente negative come "orribile/terribile!" è possibile che ci troviamo di fronte ad una fake review. Perché? Di solito una recensione vera è abbastanza obiettiva e bilanciata. Al contrario, l'uso del sensazionalismo è spesso indice di un giudizio volutamente falso e sbilanciato.

- Attenzione all'immagine: usare la ricerca per immagini di Google per vedere se la foto usata dal recensore corrisponda davvero al prodotto è saggio. Se l'immagine proviene da un sito di immagini o da un altro sito, è quasi sicuramente un falso.

- Verifica il recensore: è buona prassi controllare il profilo dell'utente che ha lasciato la recensione. Tra le domande che dobbiamo porci: esiste? Ha un profilo su un social network? Da quanto è attivo? Ha scritto altre recensioni? Ci sono differenze tra le varie recensioni che ha scritto? Su quali prodotti? È importante capire se ci possiamo fidare dell'utente o meno.

- Controllare date e duplicati: se sullo stesso prodotto/servizio sono arrivate numerose recensioni in uno stretto lasso di tempo probabilmente ci troviamo di fronte ad una recensione falsa. Controlliamo anche se sono presenti più recensioni eccessivamente simili tra di loro, è indice di fake.

- Analizzare lo stile della recensione: una recensione troppo breve, soprattutto se abbinata ad un rating massimo o minimo e ad un tono sensazionalista, dovrebbe farci scattare un campanello d'allarme. È fondamentale imparare a leggere con senso critico e analitico.

- Attenzione al rating: molto spesso le recensioni più accurate e veritiere sono quelle che esprimono votazioni medie, mentre quelle agli eccessi spesso risultano non affidabili.Recensioni "amiche": verifichiamo se è presente una recensione di un conoscente, in questo modo potremo usarla come metro di giudizio per le altre.Il diavolo si nasconde nei dettagli: se la recensione è vaga e non offre abbastanza dettagli sul prodotto, potrebbe essere falsa. Anche un eccessivo uso di dettagli tecnici potrebbe farci insospettire.Confronta più siti per lo stesso prodotto: per lo stesso prodotto è meglio confrontare le recensioni presenti su più siti, in modo da compararle tra di loro.

Pubblicato in Notizie

Convegno ADOC il prossimo 19 marzo alla UIL di Via Fiume ad Alessandria "Un aiuto per districarsi nel labirinto dell'Italia digitale"

La tavola rotonda si terrà martedì 19 marzo 2019 alle ore 15.

Ecco il programma:

Ore 15  Introduzione Aldo Gregori Segretario UIL Alessandria

Ore 15,30  Il rapporto tra cittadino e PA Arturo TOSON

Orec15,45 Spid,CNS l'identità digitale del cittadino e GDPR privacy.  Vincenzo BRONTI  Presidente  ADOC Alessandria

0re 16,30 La fatturazione elettronica, la pec e la tracciabilità dei flussi. Vincenzo BRONTI Presidente ADOC

Ore 17,00 Tavola rotonda

Siete tutti invitati a partecipare.

Pubblicato in Notizie

Il prossimo martedì 20 novembre a partire dalle 15.30 nella sala Viale della Camera di Commercio di Alessandria si terrà il convegno, voluto e organizzato da ADOC, Adiconsum e Federconsumatori, intitolto Tra locatore e conduttore occorre il mediatore.

A partecipare alla tavola rotonda saranno l'Avv. Bianca Migliardi, l'Avv. Vittori Morabito, Unioncamere Piemonte, Bruno Pasero, Sunia - Inquilini, Gian Carlo Cattaneo, Confedilizia - Proprietari.

A moderare sarà il giornalista Enrico Sozzetti.

L'appuntamento è realizzato grazie al patrocinio e al contributo della Camera di Commercio di Alessandria.

Locandina in allegato.

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

 

CONTROVERSIE CONDOMINIALI

"MEDIARE PER NON LITIGARE"

Tavola rotonda

Martedì 14 novembre 2017 ore 15,30

Camera di Commercio, via Vochieri, 58 -  Alessandria

Le associazioni dei Consumatori Adiconsum Adoc Acp e Federconsumatori  in collaborazione con la Camera di Commercio di Alessandria organizzano una tavola rotonda per affrontare un argomento alquanto spinoso e sempre attuale " le liti condominiali"

Partendo da un'analisi delle questioni più ricorrenti con esempi pratici, interviste ed alcuni dati sulle liti più frequenti, si confronteranno in una sorta di Tavola rotonda i rappresentanti dei condomini (proprietari ed inquilini) degli amministratori e del servizio di mediazione del sistema Camerale Piemontese.

I regolamenti condominiali disattesi, i problemi di convivenza fra condomini, i rapporti con l'amministratore, la partecipazione alle assemblee, i rendiconto delle spese di gestione e riscaldamento, la morosità, i lavori di manutenzione, e tanto altro ancora rappresentano la quotidianità del vivere in condominio.

L'iniziativa di carattere pubblico intende richiamare l'attenzione dei partecipanti al rispetto delle elementari regole, all'importanza di partecipare alle assemblee per essere protagonisti della vita amministrativa del condominio, e, soprattutto, come evitare le liti ricorrendo agli strumenti di risoluzione alternativa alla giustizia, contenendo costi e tempi di attesa di una giustizia  civile lenta e sovraccarica si ricorsi pendenti.

Le associazioni dei Consumatori Adiconsum, ADOC, A.C.P. e Federconsumatori  unitamente al Servizio Conciliazione e Consumatori della Camera di Commercio di Alessandria con questa iniziativa intendono promuovere la risoluzione bonaria delle controversie e la mediazione nell'ambito delle iniziative e della collaborazione fra le associazioni dei Consumatori e la Camera di Commercio.

Alessandria, 3 Novembre 2017

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Ryanair, dopo aver cancellato oltre 2.000 voli fino alla fine di ottobre, ha esteso il programma di cancellazioni dei voli fino a marzo del 2018. Le nuove misure porteranno a cambiare i programmi di volo di oltre 400mila passeggeri. Per ADOC è la cartina tornasole di un modello economico non più sostenibile.

"La crisi di Ryanair certifica il fallimento di un modello di business non sostenibile, basato esclusivamente su una politica aggressiva dei prezzi a discapito dei diritti, dei lavoratori e degli stessi consumatori – dichiara Roberto Tascini, Presidente dell'ADOC – la logica del low-cost estremo ha progressivamente ridotto, in modo sensibile, la qualità del prodotto/servizio offerto e acquistato e ha corroso e compresso anche i diritti e le risorse dei lavoratori che producono quello stesso prodotto o assicurano l'esistenza del servizio. Dobbiamo abbandonare la ricerca "matta e disperatissima" del prezzo più basso ad ogni costo, in ogni posto. Al contrario, il consumatore deve ricercare e pretendere qualità, che rifletta valori, aspettative, istanze etiche e sociali insopprimibili. Se il prezzo più basso comporta la perdita o la forte riduzione dei diritti di qualcun altro, lavoratori in primis, è veramente conveniente? E' veramente un vantaggio per il consumatore e cittadino? Noi crediamo di no."

L'ADOC, in collaborazione con AIAV, offrirà assistenza a tutti i clienti per ottenere rimborsi e compensazioni.

"Esistono regole ben precise che tutelano i passeggeri coinvolti, così come previsto dalla Carta dei Diritti del Passeggero, che vanno rispettate e applicate alla lettera – continua Tascini – l'ADOC, insieme ad AIAV, è pronta da subito a fornire assistenza, garantendo l'applicazione dei diritti che spettano ai viaggiatori."

QUALI SONO LE REGOLE A TUTELA DEI VIAGGIATORI CHE SI APPLICANO IN QUESTI CASI?

Le normative UE, ed in particolare la Carta dei Diritti del Passeggero, stabiliscono che la compagnia debba rimborsare quanto incassato qualora la cancellazione avvenga con almeno 14 giorni d'anticipo rispetto alla data di partenza prevista. Per la cancellazione oltre tale data, o qualora il volo venga cancellato quando il passeggero si trova in aeroporto, è obbligo del vettore fornire assistenza (pasti, hotel, telefonate...) ed assegnare una compensazione in denaro da calcolarsi sulla base del volo prenotato.

Non sempre, però, queste soluzioni valgono a coprire il danno causato ai passeggeri o alle imprese turistiche: sempre più spesso, infatti, sugli operativi delle compagnie low cost vengono costruiti pacchetti turistici per individuali e gruppi, pacchetti che sono comprensivi di alloggio, visite ed escursioni e altri servizi che, quasi sempre, non possono essere recuperati.
In questi casi, il passeggero (o l'impresa turistica che abbia operato in qualità di "organizzatore") può richiedere il risarcimento del danno patito attraverso le opportune procedure legali che – seppure non rapide o certe – possono consentirne il recupero.

Ryanair, sul proprio sito, comunica che in caso di cancellazione del volo il cliente può richiedere il rimborso di quanto pagato, con somme che saranno accreditate entro 7 giorni lavorativi sulla carta utilizzata per la prenotazione originale, o modificare il volo.

L'ADOC, in collaborazione con l'AIAV (Associazione Italiane Agenzie di Viaggio) fornirà assistenza a tutti i clienti che hanno subito o subiranno disagi, nonché alle agenzie associate. Per maggiori informazioni e assistenza è possibile contattare la sede Adoc più vicina o l'avvocato di Aiav Luca Viapiano (esperto di diritto del trasporto aereo) scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 3

Sempre con voi

UIL Alessandria

© 2021. Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy | Cookie Policy
Web by ModusOperandi

Search

No Internet Connection