Visualizza articoli per tag: sciopero

Tenendo in considerazione l’apertura dello stato di agitazione inviato a mezzo Pec in data  20/07/2018 e il procrastinarsi delle attuali contrattazioni in atto e per l’impossibilità di  divenire ad un accordo nei diversi incontri delle richiesta fatte dagli operai.  

In attesa di risposte in merito:  

 SICUREZZA E SALUTE (a seguito dei numerosi e recenti infortuni)  

 LAVORAZIONE IN REGIME AMIANTO: RIDUZIONE ORARIA ED INDENNITà ECONOMICA  DEL DISAGIO DEI DPI (contrattazione che protrae nel tempo).  

Le tre Segreterie, di Feneal UIL, Filca CISL e Fillea CGIL Alessandria  proclamano  lo sciopero ad oltranza dei lavoratori occupati nel cantiere "RADIMERO" a partire dalle ore  15.00 del 21/04/2021. 

I lavoratori si fermano dopo l’effettiva messa in sicurezza del cantiere e garantiranno il  rispetto delle turnistiche minime e necessarie al rispetto delle normative vigenti in tema di  sicurezza salute ed ambiente.  

 

Per le Segreterie Territoriali di Alessandria, FENEAL UIL, FILCA CISL e FILLEA CGIL  

I Segretari Generali 

Pubblicato in Notizie: FeNEAL

Le organizzazioni sindacali, rigettando integralmente le proposte inadeguate e  poco dignitose delle controparti, confermano lo stato di agitazione dell’intero settore e lo sciopero di 24/48 ore per i giorni 29 e 30 marzo 2021 di tutte le lavoratrici e i  lavoratori. 

Si deve scioperare contro le inique richieste datoriali, proposte nella prima fase di trattativa,  quali: precarizzazione del mercato del lavoro, abolizione degli scatti di anzianità, riduzione  delle giornate di ferie e permessi retribuiti, abolizione del pagamento delle festività,  impoverimento della clausola sociale messa a garanzia dell’occupazione e del reddito, ecc… 

Si deve scioperare per adeguati riconoscimenti salariali

E’ la prima dell’azioni di contrasto a questa miopia e irresponsabilità della rappresentanza  imprenditoriale del nostro Paese. 

Eroi della Pandemia, essenzialmente arrabbiati: 

Che l’azione abbia inizio, lo sciopero è l’ultimo strumento ma sarà quello che useremo per  arrivare insieme al successo. 

Partecipate allo sciopero e alle iniziative di protesta per un giusto e degno rinnovo del  contratto collettivo nazionale di lavoro, unico della categoria, che deve essere rinnovato  con dignità, diritti e con adeguato Riconoscimento Salariale 

Come si sciopera

Spedizionieri, Corrieri, Imprese di logistica e supply chain, Società collegate alle attività di e-commerce,  imprese cooperative fornitrici di servizi connessi, si confermano le 24 ore di sciopero per il giorno 29  marzo (intero turno di lavoro)

Imprese di Autotrasporto lo sciopero si estende a 48 ore per tutte le giornate del 29 e 30 marzo 2021, due  interi turni di lavoro; 

− Per tutte le imprese le cui attività comprendono le merci, sottoindicate e definite come servizio minimo  dal CCNL stesso, lo sciopero si articolerà nella sola giornata del 29 marzo p.v., intero turno di lavoro  compreso nelle 24 ore: Carburante alla rete di pubblico approvvigionamento e di combustibile da  riscaldamento; Raccolta e distribuzione del latte; trasporto di medicinali e forniture per ospedali e case  di cure; prodotti alimentari di prima necessità; Animali vivi. 

Roma, 25 marzo 2021 

Le Segreterie Nazionali

Pubblicato in Notizie: UIL Trasporti

La UIL TRASPORTI con la presente comunica lo stato di agitazione e proclama 16 ore di sciopero per il giorno 17 Luglio 2019 dei dipendenti SIMARET società che gestisce in appalto la distribuzione delle merci per conto di SDA, presso la filiale di Quattordio (Asti) ,tale decisione è avvenuta a seguito dei carichi eccessivi di lavoro dovuti alla mancanza di uscite e ritardi sulla linea. Pertanto si chiede un incontro urgente e immediato per concordare modalità diverse di produttività, ad oggi quelle attuali sono diventate impossibili da svolgere correttamente ed in sicurezza ,costringendo i corrieri ad allungare i tempi di consegna a trasgredire le norme del codice della strada, l'incolumità dei lavoratori e degli altri utenti della strada.

Tale incontro si dovrà tenere entro e non oltre la data del 19 Luglio 2019. Se la situazione non dovesse essere risolta, ci riserveremo ulteriori azioni di protesta.

Pubblicato in Notizie

Giovedì 30 maggio alle 9 dal casello di Alessandria Ovest partirà un pullman di lavoratori seguiti dalla UILTUCS che parteciperanno a Roma il giorno seguente alla manifestazione per il rinnovo del CCNL Pulizie e Multiservizi scaduto da oltre 6 anni. Questa si terrà in Piazza Bocca della Verità con inizio a partire dalle 9 di questo venerdì.

Stiamo parlando di 600.000 lavoratori in Italia che svolgono servizi essenziali di pulizia negli ospedali, nei tribunali, nelle scuole, in Posta, nelle caserme, in banca e in numerosi altri uffici.

Questi lavoratori sono soggetti deboli che hanno pagato pesantemente le conseguenze della crisi economica, vedendosi ridurre i contratti individuali e il monte ore lavorato che per molti, lo ricordiamo, è pari a meno di 15 ore di lavoro a settimana.

Inoltre questi lavoratori subiscono forti ripercussioni relativamente alla modifica della Legge sugli Appalti, proprio come accade con il Decreto Sblocca Cantieri che ripristina il massimo ribasso per l'aggiudicazione, allargando sempre più il ricorso a subappalti.

La manifestazione coincide con lo sciopero nazionale per l'intera giornata di lavoro di venerdì 31 maggio e nasce per denunciare questa prassi e il mancato rispetto delle leggi che porta, come raccontiamo sempre più spesso, all'estromissione dei lavoratori dall'azienda, alla riduzione o peggio al mancato pagamento della retribuzione spettante e quindi alla perdita del posto di lavoro.

In questa giungla è determinante il rinnovo del contratto nazionale di lavoro per mantenere i diritti acquisiti soprattutto nella delicata fase dei cambi di appalto.

Pubblicato in Notizie

FIT CGIL -  FIT CISL - UIL TRASPORTI SCIOPERO NAZIONALE di 4 ore il 21 Gennaio 2019

Sciopero contro la modifica dei Tempi di Guida e Riposo

Il prossimo 22 gennaio il Parlamento Europeo in Commissione Trasporti Europea voterà  l'intesa del Consiglio dei Ministri dei Trasporti sul Mobility Package

La Nostra Sicurezza è A RISCHIO.

L'approvazione della proposta di modifica del regolamento in questione comporterebbe: per gli AUTISTI di AUTOBUS, e MEZZI PESANTI (Camion):

1. Dovranno guidare per 3 settimane consecutive con solo 2 giorni di riposo (attualmente guidano 2 settimane con 3 giorni di riposo)

2. Gli autisti di Mezzi pesanti, Autobus su lunghe percorrenze dovranno trascorrere il fine settimana nei loro veicoli

3. Liberalizzare il trasporto di persone a lunga percorrenza senza alcuna regola, cancellando in un solo colpo il trasporto pubblico extraurbano.

Dobbiamo fermare ogni modifica del regolamento che prevede la possibilità di distribuire in modo squilibrato i tempi di guida con i tempi di riposo, con un allungamento dei tempi di lavoro nelle prime tre settimane,

Il che significa impattare in modo diretto sulle condizioni di lavoro : meno riposo uguale più lavoro, più difficoltà nel recuperare, meno concentrazione, meno sicurezza per i lavoratori e per gli utenti.

Per queste motivazioni scioperiamo!

AMAG Mobilità

Personale Viaggiante e connesso

dalle 10:00 alle 14:00

Impianti Fissi
ultime 4 ore del turno

Pubblicato in Notizie

Tenendo in considerazione l'apertura dello stato di agitazione inviato a mezzo Pec in data 20/07/2018 rimarcando il ritardo dei pagamenti delle retribuzioni e l'impossibilità di divenire ad un accordo rispetto alle richieste dei lavoratori di pari diritti e condizioni di lavoro di quelle precedenti e dopo aver proclamato lo sciopero in data 23/07/2018 per suddette motivazioni e successivamente al riscontro effettivo dei versamenti di quella mensilità e della parziale acquisizione dei precedenti accordi fu revocato in data 24/07/2018 pur mantenendo lo stato di agitazione in attesa di futuri incontri con l'auspicio di risolvere le problematiche in essere.

Ad oggi  18/10/2018 non essendoci da parte dell'azienda la volontà e le condizione per poter acquisire la restante parte delle richieste dei lavoratori in merito alle condizione lavorative e retributive ed alla luce del mancato pagamento della retribuzione di settembre e nessuna garanzia per quelle future (come da art. 25 CCNL Edilizia e Industria).

Le tre Segreterie, di Feneal UIL, Filca CISL e Fillea CGIL Alessandria

Proclamano

Sciopero ad oltranza dei Lavoratori occupati nel cantiere "RADIMERO"  a partire dalle ore 08:00.

I lavoratori si fermano dopo l'effettiva messa in sicurezza del cantiere e garantiranno il rispetto delle turnistiche minime e necessarie al rispetto delle normative vigenti in tema di sicurezza salute ed ambiente.

Per le Segreterie Territoriali di Alessandria, FENEAL UIL, FILCA CISL e FILLEA CGIL

I Segretari Generali

Pubblicato in Notizie

Dopo l'ennesimo incidente sul lavoro che ha provocato la morte di un giovane lavoratore alla SLI di Vignole Borbera, Cgil, Cisl e UIL DICHIARANO 4 ORE DI SCIOPERO delle LAVORATRICI e dei LAVORATORI dell'INDUSTRIA dalle ore 8 alle ore 12 per i lavoratori giornalieri le ultime 4 ore di ogni turno per i turnisti di MARTEDÌ 19 GIUGNO 2018. Invece le segreterie provincali di Fim, Fiom e Uilm dichiarano 8 ore di sciopero per la stessa giornata.

La manifestazione si terrà in Piazza della Libertà, davanti alla Prefettura, con un presidio a partire dalle ore 9,30

Le Organizzazioni Sindacali chiedono misure di prevenzione più stringenti e di poter contare sulla presenza nel territorio di un numero congruo di Ispettori del Lavoro e dello SPRESAL per poter prevenire gli infortuni, diffondere la cultura della sicurezza e proteggere i lavoratori atipici, apprendisti e tirocinanti dagli abusi nel loro impiego e dall'assenza di reali piani formativi con la presenza di veri tutori.

320 MORTI SUL LAVORO AL 12 GIUGNO 2018

SONO UNA STRAGE

FERMIAMOLA!

FEDERAZIONI PROVINCIALI DI CGIL-CISL-UIL

14 giugno 2018

Pubblicato in Notizie

Un'altra vita umana è stata spezzata a causa di un infortunio sul lavoro, l'ennesimo in Italia dall'inizio dell'anno. Dal 1° gennaio sono oltre 300 i morti nel nostro paese per motivi professionali.

Si tratta di Davide Olivieri, un giovane operaio ventiduenne di Busalla che è rimasto coinvolto in un grave incidente mentre manovrava un muletto nell'azienda presso la quale era occupato, la Sli di Vignole Borbera.

In occasione del 1° maggio scorso i Sindacati avevano ribadito con forza la condanna per la mancanza di una cultura della sicurezza e di misure idonee a salvaguardare l'incolumità delle persone nelle aziende.

Non è in alcun modo tollerabile che per poter lavorare si debba ancora mettere a repentaglio la salute e, in taluni casi, la vita stessa. A maggior ragione oggi che esistono strumenti adeguati per la prevenzione dei rischi.

Per tali ragioni, le Organizzazioni Sindacali della provincia di Alessandria, nell'unirsi al dolore della famiglia e degli amici per la perdita di un giovane lavoratore, proclameranno a breve un pacchetto di 4 ORE DI SCIOPERO

DI TUTTE LE CATEGORIE DELL'INDUSTRIA

Il giorno della protesta verrà stabilito appena sarà resa nota la data delle esequie e sarà successivo ad esse. Contestualmente chiederemo un incontro urgente alla Prefettura allo scopo di individuare misure più stringenti di prevenzione.

Alessandria, 7 giugno 2018

Pubblicato in Notizie

Ennesimo incidente mortale sul lavoro : oggi, venerdì 6 aprile 2018 sull'autostrada direzione  Torino ha perso la vita Islami Ylber , lavoratore della ditta Itinera di Tortona (AL), sposato e padre di due figli.

Il lavoratore con il compito di moviere stava segnalando il cantiere mobile con lavori in corso quando è stato travolto  da un auto con la conseguenza della tragica fine.

Ormai è una catena di morti sul lavoro che non si riesce ad interrompere , gli incidenti mortali stanno diventando una consuetudine inaccettabile.

Il settore edile è quello che vede il maggior numero di vittime di tutto il mondo del lavoro.

Feneal Uil – Filca Cisl – Fillea CGIL  Piemonte proclamano 4  ORE DI SCIOPERO DEL COMPARTO EDILE MANUTENZIONI AUTOSTRADALI  in data 11 APRILE 2018 dalle ore 8:00 alle ore 12:00.

Nella stessa giornata si terrà un presidio in  Piazza della Libertà ad Alessandria con ritrovo alle ore 8:30 sotto la Prefettura. Nel frattempo è stato chiesto un incontro urgente dalle Organizzazioni Sindacali di Categoria con il Prefetto.

FENEAL UIL PIEMONTE                   FILCA CISL PIEMONTE                     FILLEA CGIL PIEMONTE

Manta Giuseppe                                Piero Tarizzo                                     Massimo CogliandroP

Pubblicato in Notizie

La 3M Italia Srl (ex Grafoplast) con lettera del 4 settembre '17 ha annunciato la chiusura del sito di Predosa (AL) ed avviato una procedura di mobilità.

"Ieri, durante l'incontro presso Confindustria non abbiamo ricevuto risposte soddisfacenti alle nostre richieste", lamentano i segretari di categoria erritoriali di Cgil, Cisl e Uil (UILTEC) territoriale che hanno firmato una nota per denunciare le criticità che stanno affrontando gli oltre 40 dipendenti.

Oggi, dopo il picchetto di lavoratrici e lavoratori davanti allo stabilimento produttore di marcature per cavi elettrici, a cui ha partecipato anche il Sindaco di Predosa Giancarlo Rapetti, è stato proclamato lo stato di agitazione che prevede un pacchetto di ore di sciopero a giorni alterni da domani, 27 settembre, al 4 ottobre.

Il prossimo 5 ottobre riprenderanno le trattative, ed in base all'andamento delle stesse si valuterà la situazione.

Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 3

Sempre con voi

AREA STAMPA

UIL Alessandria

© 2021. Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy | Cookie Policy
Web by ModusOperandi

Search

No Internet Connection