Notizie

Notizie

Lunedì, 26 Ottobre 2015 18:59

Comunicato stampa dei dipendenti del Comune di Tortona

Tortona, 26 ottobre 2015

COMUNICATO STAMPA  DIPENDENTI DEL COMUNE DI TORTONA

ART. 58 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA:"I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore ..... "

I dipendenti del Comune di Tortona esprimono sdegno e protesta nei confronti della campagna denigratoria e delegittimante posta in essere nei loro confronti dall'Assessore al Personale e sostenuto dai vertici politico e governativo per ottenere il facile consenso dell'opinione pubblica ed  ergersi a moralizzatori.

Non è più possibile accettare questo indiscriminato clima di aggressione, di malafede e di sospetto che si palesa ogni giorno sia nei confronti dei dipendenti che del loro lavoro.

In questa situazione il silenzio dell'Amministrazione è a dir poco imbarazzante se non offensivo. I dipendenti sono sempre stati disponibili anche oltre i limiti dei rispettivi ruoli professionali, orari di lavoro e riconoscimenti economici o di carriera.

I fatti parlano chiaro: sono sotto organico di 50 posti, tanti  hanno accumulato negli anni centinaia se non migliaia di ore di ferie che non  verranno mai pagate, le ore di straordinario effettuate sono la metà di quelle disponibili, l'assenteismo per malattia è praticamente inesistente.

Da un anno i dipendenti  stanno portando avanti le loro legittime rivendicazioni sulla contrattazione decentrata  e sono  arrivati a chiedere l'intervento del Prefetto. Ma l'Amministrazione non  rispetta nemmeno gli impegni che si è assunta davanti a Sua Eccellenza. Nel frattempo sono cambiati tre dirigenti al personale, il tavolo delle trattative, nonostante gli innumerevoli solleciti, viene costantemente disertato. Hanno convocato d'urgenza le Organizzazioni Sindacali solo per la questione dei caffè.

Anche l'intervento del MEF lo stanno volutamente strumentalizzando. Il Comune di Tortona  non è il primo e non saremo l'ultimo ad essere  sottoposto a questo tipo controllo.

Ovviamente a Tortona non è arrivato per caso ( !? ).

Noi siamo certi che si possa dimostrare che i dipendenti  non hanno percepito nulla in modo illegittimo, a meno che l'interesse prevalente dell'attuale Amministrazione e del Segretario Generale non sia quello di far ricadere tutte le responsabilità sull'amministrazione precedente, in questo caso il risultato è scontato!

SIA CHIARO:  i dipendenti di questo Comune non faranno da capri espiatori!

Se sarà necessario faranno ricorso al Giudice del Lavoro e vedremo come l' Amministrazione giustificherà ai cittadini le spese che dovranno essere sostenere in giudizio!

La politica è assente,  ingessata da un organo burocratico di controllo che vuole prevaricare a tutti i costi su ogni decisione.  In questo "vuoto" i servizi reggono solo grazie ai dipendenti, alle loro competenze, volontà e professionalità.  "Ci sono loro sul fronte, loro fanno da cuscinetto, loro stanno  agli sportelli, negli uffici e per strada".

Malafede, controlli, rimproveri, questo è quello che ricevono in cambio da chi,  invece, dovrebbe garantire la qualità e la professionalità dei servizi resi ai cittadini.

Chi governa non si preoccupa di migliorare l'efficienza, snellire le procedure e instaurare un clima di collaborazione.  Non si preoccupa del fatto che manca la carta, mancano i mezzi di servizio per cui i dipendenti utilizziamo i loro e, quelli che ci sono, non ci sono soldi per aggiustarli  o revisionarli; non si preoccupa dei computer rotti che non si possono sostituire, del fatto che mancano gli strumenti  necessari a garantire la sicurezza sul lavoro e che tanti dei locali dove si lavora non sono a norma!

Nell'Assemblea del personale del Comune di Tortona, tenutasi in data odierna, oltre a condividere questo documento abbiamo concordato con i dipendenti  le azioni sindacali da mettere in atto per arginare questa situazione e rivendicare il tavolo della contrattazione:

- Valuteremo per un eventuale esposto nei confronti del giornale on-line e dell'Assessore al personale per le ripetute parole e affermazioni offensive usate  nei nostri confronti;

- una delegazione di dipendenti presenzierà al prossimo Consiglio Comunale con le magliette che oggi indossiamo per sensibilizzare e responsabilizzare tutti i consiglieri comunali ;

- se l'Amministrazione, nonostante la diffida che abbiamo inviato, non si presenterà al tavolo della contrattazione, ripristineremo immediatamente lo stato di agitazione dandone immediata comunicazione al Prefetto e facendo ricorso al Giudice del Lavoro anche per attività anti sindacale .

CGIL FP                   CISL FP                    UIL FPL                   DICCAP                  SIN. PA.

RSU  - COMUNE DI TORTONA

Letto 771 volte
Pubblicato in Notizie

Sempre con voi

UIL Alessandria

© 2021. Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy | Cookie Policy
Web by ModusOperandi

Search

No Internet Connection