Notizie

Notizie

Visualizza articoli per tag: uilm

Dichiarazione di Rocco Palombella, segretario generale della Uilm

"Dopo gli investimenti ora l'aumento dei salari. E' il segno di una fase nuova". E' il commento di Rocco Palombella, segretario generale della Uilm al termine dell'incontro dell'Ad Sergio Marchionne coi sindacati stasera al Lingotto di Torino.

"E' emerso – ha continuato Palombella - con vigore che, dopo gli investimenti, finalmente è arrivata la disponibilità del Gruppo ad aumentare anche i salari. Per noi questo è il vero segno di un cambiamento di fase. I principi di coinvolgimento dei lavoratori e quelli relativi alla semplificazione della paga (affinché il raggiungimento degli obiettivi risulti evidente) sono pienamente condivisi. Speriamo anche di riuscire a costruire un sistema realmente partecipativo e moderno di relazioni industriali. Naturalmente ora toccherà entrare nel merito per declinare tali principi in concrete opzioni contrattuali.

L'incontro odierno rappresenta, quindi, un ottimo punto di partenza per la ripresa del negoziato sul rinnovo del Contratto specifico di lavoro di FCA e CNH Industrial, il cui tavolo è già convocato per domani dopo una interruzione durata mesi".

Ufficio Stampa Uilm

Roma, 16 aprile 2015

Pubblicato in Notizie
Giovedì, 26 Marzo 2015 10:28

Ilva: è necessario fare presto e bene

Comunicato Sindacale

IILVA: NECESSARIO FARE PRESTO E BENE PER LA SALVAGUARDIIA DEL GRUPPO

Si è tenuto in data 24 marzo, presso la sede del ministero dello Sviluppo Economico, l'incontro tra le OO.SS. nazionali e territoriali ed il Ministro Federica Guidi, il sottosegretario Teresa Bellanova ed i Commissari straordinari Ilva, per esaminare la situazione del gruppo.

Il Direttore Generale, Massimo Rosini, ha illustrato le linee guida del piano di rilancio e la tempistica per la realizzazione degli investimenti per l'adeguamento degli impianti alle prescrizioni AIA, per il miglioramento delle performance aziendali,"change management" e sviluppo commerciale; lo stesso dirigente aziendale ha evidenziato le difficoltà nella realizzazione del piano per contemporaneità della gestione dei cantieri, che ripartiranno nei prossimi mesi, con l'ordinaria gestione degli impianti in produzione.

Il Commissario Enrico Laghi ha rappresentato le iniziative per poter disporre delle risorse finanziarie necessarie alla realizzazione del piano che, si articoleranno nelle disponibilità già a partire dai prossimi giorni, di quelle scaturite dall'accordo sul contenzioso con Fintecna (156 M di euro), per quelle relative allo sblocco delle somme sequestrate (1,2 MD di euro) alla Famiglia Riva sono stati completati gli adempimenti per i provvedimenti del Gip di Milano compreso altri 175 M di euro sequestrati e recuperabili dal Fondo Unico Giustizia; infine, sarebbe in via di definizione il prestito "ponte" da parte di Cassa Depositi e Prestiti di 400 M di euro, con garanzia dello Stato, per il quale è in corso l'interlocuzione con il MEF.

Il Ministro Federica Guidi ha infine comunicato che è pronto il testo del DPCM per la costituzione del fondo "turnaround" utile anche alla newco Ilva (pronto statuto,quote azionarie, etc) che dovrebbe partire tra la fine di agosto ed inizio settembre.

Abbiamo manifestato seri timori sulla mancanza, ad oggi, di tempi certi e chiari per la realizzazione del piano di rilancio dell'azienda ma soprattutto per le difficoltà di gestione degli impianti a causa della inadeguata manutenzione ordinaria; il rilancio è ancora possibile ma occorre recuperare in tempi brevi le risorse per gli interventi ambientali e industriali per poter operare in modo contestuale sia per l'ambientalizzazione che per il revamping degli impianti, soprattutto "normalizzando" e risolvendo le problematiche inerenti i salari dei lavoratori delle ditte di appalto che rappresentano un elemento strategico per Ilva.

Abbiamo infine sollecitato di ripristinare corrette relazioni industriali con confronti più stringenti sia con le RSU che con le Organizzazioni sindacali a livello territoriale in tutti i Siti del Gruppo.

Roma, 25 marzo 2015

UILM NAZIONALE

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

DICHIARAZIONE DI CARMELO BARBAGALLO SEGRETARIO GENERALE UIL

La Uilm si conferma primo sindacato alla Fiat di Melfi: un risultato eccezionale, testimonianza di un consenso diffuso dei lavoratori all'azione del sindacato confederale. Alla categoria dei metalmeccanici, alla Uilm e alla UIL della Basilicata va l'apprezzamento per l'impegno profuso, ma è ai nostri delegati che desidero esprimere il ringraziamento più caloroso di tutta l'Organizzazione per una vittoria meritata e importante.

L'autorevolezza e la forza che discendono dall'esito positivo di una consultazione democratica, e che tutti devono riconoscere, accrescono ora la nostra determinazione nell'azione di tutela degli interessi e dei diritti dei lavoratori, non solo in uno degli stabilimenti più importanti del nostro territorio, ma anche nel Paese. Alla Fiat di Melfi gestiremo la vicenda del prossimo ingresso di giovani nel processo produttivo in modo da garantire a tutti condizioni di lavoro rispettose della qualità della vita. Nel Paese continueremo a batterci per ottenere vere e durature condizioni di sviluppo, di crescita e di tutela.

Pubblicato in Notizie

COMUNIICATO STAMPA - Uilm Nazionale

ILVA, PALOMBELLA (UILM): "GARANTIRE FUNZIONAMENTO DELL'ILVA; UTILI GLI EMENDAMENTI AL DECRETO APPOSITO PRIMA DELLA CONVERSIONE IN LEGGE"

Continua la protesta degli operai dell'indotto Ilva. La Uilm è in attesa dell'approvazione degli emendamenti al decreto Ilva. Uno riguarda la prededucibilità dei crediti del trasporto, la sospensione dei debiti delle imprese nei confronti dell'Inps e la definizione della strategicità della categoria. Un altro emendamento prevede la liquidazione assistita dal fondo centrale di garanzia per l'indotto per una prima erogazione di risorse dei crediti scaduti.

E' importante ricordare che gli stessi commissari straordinari hanno più volte sottolineato nei giorni scorsi la difficoltà nel reperire le risorse per pagare i crediti pregressi. Quindi quegli emendamenti possono rivelarsi decisivi per le difficoltà registrate nella vicenda Ilva. Inoltre, alcuni fondi potrebbero essere sbloccati con la costituzione della nuova Ilva.

"In ogni caso – sottolinea Rocco Palombella, segretario generale della Uilm - è importante che non si perda tempo e che il sito siderurgico di Taranto sia messo in condizione di garantire produzione, occupazione, bonifiche ambientali".

Ufficio Stampa Uilm

 

Pubblicato in Notizie

Comunicato stampa nazionale in allegato.

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto
Mercoledì, 26 Novembre 2014 11:31

Lamp Ariflex: sciopero ad oltranza

Sciopero ad oltranza alla Lamp Ariflex  di Spinetta Marengo.

Lo sciopero è stato proclamato ieri dalla Rsu, Fim Cisl, Fiom Cgil e UILM UIL Alessandria.

In allegato il comunicato sindacale.

Pubblicato in Notizie

E' ora in corso l'incontro in Prefettura per discutere la situazione della IMT Tacchella di Cassine.

Prima dell'incontro, davanti alla Prefettura, si è tenuto un presidio di lavoratori in attesa di risposte dal Prefetto sul loro futuro lavorativo.

Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 19 Novembre 2014 10:26

Prosegue lo sciopero ad oltranza alla IMT di Cassine

COMUNICATO STAMPA FIM FIOM UILM

Ringraziamo pubblicamente le istituzioni locali, regionali e nazionali oltre che il Prefetto di Alessandria per essersi interessati così celermente alla vertenza dei lavoratori e delle lavoratrici IMT – Tacchella Macchine.

Valutiamo positivamente l'apertura del tavolo di crisi in Prefettura convocato per lunedì 24 Novembre 2014, alle ore 11, in Alessandria; pensiamo infatti sia molto importante che il confronto per la ricerca di una soluzione che eviti la chiusura programmata dello stabilimento di Cassine possa continuare dopo 3 mesi di confronto con la dirigenza IMT.

Nel contempo siamo a ribadire che in mancanza di un'apertura dell'azienda sui trasferimenti dei lavoratori da Cassine a Riva presso Chieri, le iniziative di sciopero e di presidio, nostro malgrado, proseguiranno.

Sarà nostra premura redigere un documento che illustrerà la situazione aziendale e chiarirà le motivazioni alla base della nostra presa di posizione attuale.

I rappresentanti delle Segreterie
Sindacali Provinciali FIM, FIOM, UILM,

le R.S.U.

le lavoratrici e i lavoratori
IMT- Tacchella.

 

In allegato alcune immagini dei lavoratori in sciopero davanti all'ingresso della IMT, Tacchella Macchine di Cassine.

 

 

 

 

Pubblicato in Notizie
Lunedì, 17 Novembre 2014 18:10

IMT di Cassine: proclamato lo sciopero ad oltranza

Comunicato sindacale IMT di Cassine (ex Tacchella)

L'assemblea dei lavoratori che si è riunita oggi, lunedì 17 novembre 2014, ha deciso proclamare sciopero ad oltranza con assemblea permanente.

Riteniamo che il piano di riorganizzazione presentato dalla dirigenza di IMT per lo stabilimento di Cassine, rappresenti uno smantellamento programmato del sito e del marchio Tacchella.

La dichiarazione di 35 esuberi, più il trasferimento di 27 persone a Riva presso Chieri, porterà ad un ridimensionamento tale che saranno a rischio anche le 55 persone che rimarrebbero in produzione.

L'accordo sindacale siglato il 10 novembre 2014, è un accordo di coordinamento e non risolve il punto nodale del futuro di Tacchella a Cassine.

Per queste ragioni, pur rimanendo aperti a un confronto con l'azienda a condizione di un ripensamento del piano industriale,  i lavoratori, le RSU e le OO. SS. di Fim, Fiom e UILM proclamano sciopero ad oltranza.

Pubblicato in Notizie
Venerdì, 14 Novembre 2014 10:17

Comunicato sindacale Ilva

In allegato il comunicato sindacale dell'Ilva.

Pubblicato in Notizie
Pagina 10 di 12

Sempre con voi

UIL Alessandria

© 2021. Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy | Cookie Policy
Web by ModusOperandi

Search

No Internet Connection